RICOSTRUZIONE UNGHIE TRA ESTETICA E TECNICA

Una ricostruzione unghie, eseguita a regola d’arte, metterà in evidenza un’unghia artificiale armoniosa rispetto alla mano ed alle unghie della cliente. Una ricostruzione unghie, eseguita in modo corretto e professionale, garantirà la massima resistenza nel tempo ed il migliore risultato per le unghie della cliente. Per ottenere i risultati, sopra citati, è necessario comprendere le relazioni esistenti tra le curve che danno origine alla forma dell’unghia naturale e di conseguenza a quella artificiale. Il punto di incontro di queste curvature, che come già detto, è il punto dove la tip verrà attaccata e che è chiamato punto di stress, rappresenta il punto centrale e più alto (per spessore) dell’unghia (curva C). A questo punto, identifichiamo le tre curve che originano l’unghia naturale ed artificiale nella sua forma:

  1. curva frontale: è la curvatura che determina lo spessore, che deve essere uniforme, della punta dell’unghia. La curva frontale è visibile osservando l’unghia naturale o artificiale frontalmente.
  2. curva laterale: è la curvatura dell’unghia che si evidenzia osservando l’unghia lateralmente. La curva laterale è corretta, nella ricostruzione unghie, quando l’unghia artificiale si presenta in prossimità della matrice con uno spessore sottile, mentre mano a mano che ci avviciniamo alla cosiddetta curva C aumenta di spessore per poi assottigliarsi, nuovamente, in prossimità della punta dell’unghia.
  3. Curva C: come detto, la curva C conferisce all’unghia artificiale le qualità di robustezza e resistenza nel tempo, a patto che sia ben fatta. Volendo individuare il punto, dove la curva C è collocata sull’unghia naturale, dobbiamo immaginare di tracciare due linee: la prima, in corrispondenza del centro dell’unghia naturale facendola partire dalla base dell’unghia stessa , per poi arrivare alla punta. La seconda, immagineremo di farla partire da uno dei due margini laterali dell’unghia naturale per poi farla terminare sul margine opposto, all’altezza dell’inizio del bordo libero. Il punto di incontro di queste due linee rappresenta il centro della curva C.

Concludendo, l’uso di una abbondante quantità di uv gel da ricostruzione unghie, non garantisce un’unghia artificiale resistente, poiché questa qualità la si ottiene costruendo una perfetta curva C.