Replicato il processo di formazione della sindone

Accuratissimi esperimenti scientifici effettuati da Thomas Philips della Harvard University e dal professore Jean Baptiste Rinaudo hanno replicato alla perfezione il processo di formazione della Sindone, attraverso il bombardamento di protoni di un telo di lino all’interno di un accelleratore di particelle. I risultati scientifici portano senza dubbio al fatto concreto che l’immagine della Sindone  il risultato di una scarica protonica (proveniente dall’alto, visto l’impronta lasciata nel lino) che fu la causa della resurrezione. Tra l’altro E. Lindner, professore di chimica tecnica a Karlsruhe (Germania) ha dimostrato che la Sindone si sia creata grazie ad una radiazione elettronica omogenea e perpendicolare al corpo, ed altri suoi esami chimici e spettroscopici affermano l’altissima probabilitš che la Sindone sia stata irraggiata con neutroni. Questo irraggiamento energetico risulta essere frutto di sofisticati strumenti ipertecnologici posti al di sopra del corpo di Ges, e quindi della Sindone. E su questo ci sono ben pochi dubbi.