Esempio di menus di transizione (Parte diciasettesima)

Mattina: frutta matura e cruda da 250 a 500 gr. oppure un po’ di frutta con un bicchiere di latte crudo cagliato o 2 fette di pane integrale tostato e burro, ecc.

Mezzogiorno: qualche foglia verde cruda (lattuga, indivia, cavolo cappuggio, ecc. ), un piatto di verdura cruda o cotta, con pane o riso integrale o castagne o patate, ecc. Non mangiare due amidacei in uno stesso pasto.

Sera: foglie verdi crude, un piatto di verdura cruda o cotta con formaggio da 50 a 150 gr. o tuorli d’uova da 2 a 4, carne e pesce 100 gr. per pasto due o tre volte la settimana (solo per chi non riesce a farne a meno) o noci o mandorle crude, ecc. da 10 a 120 gr. (quantitativo netto privo di buccia, i 120 gr. di noci per pasto vanno bene solo per le persone sane che digeriscono le noci facilmente e che svolgono un’intensa attivita` fisica). Non consumare due sostanze proteiche in uno stesso pasto.

Regime per gli igienisti al 100 per cento:

Mattina: possibilmente digiuno fino alle ore 10 o 12 circa. Quando si ha veramente fame (con l’acquolina in bocca) mangiare un pasto di sola frutta, scegliendo quella che si desidera maggiormente. Mangiare di nuovo quando si ha veramente fame. Fare un pasto di frutta e un pasto di verdura con amidi o con proteine, alternando sempre. Mangiare non piu` di un chilo di cibo al giorno (acqua compresa, normalmente gli igienisti non bevono quasi mai) e non piu` di tre specie di cibi diversi per pasto, cambiando pero` continuamente.

La mattina è molto meglio tralasciare qualsiasi cibo onde godere di una maggiore energia e lucidita` di spirito. Questo perchè l’energia occorrente alla digestione viene sempre usata a discapito della energia esterna necessaria al lavoro quotidiano. In estate è meglio digiunare al mattino e consumare un pasto di sola frutta fresca a mezzogiorno. La sera verra` consumato un pasto igienista.

D’estate i cibi proteici vanno consumati un giorno su due. Non ingerire piu` di 3 chili di frutta acida alla settimana.