Segni sul corpo a forma di croce

Nel 2000 una signora australiana mostra improvvisamente strano segni sul corpo a forma di croce e interpella il ricercatore australiano Barry Taylor perché teme di essere stata rapita dagli alieni . Il ricercatore Barry Taylor analizza l’abitazione della signora rilevando la presenza di impronte digitali non umane sullo specchio, frutto di una specie di secrezione oleosa. Con una procedura scientifica viene prelevato un campione di DNA dalla impronta lasciata dalla secrezione oleosa. Un’analisi scientifica condotta con serietš ed accuratezza rivela che il DNA non  umano, ma ppartiene ad esseri non di questo pianeta. L’intera faccenda  stata svolta in modo scientifico e ci sono prove concrete inoppugnabili sulla veritš dell’analisi. Tra l’altro le impronte risultano assai simili ad altre rinvenute da presunti rapiti da alieni sui vetri e sugli specchi della propria abitazione (in un caso sono state rilevate ed analizzate proprio dalla polizia americana!).