Disperso il 5¡reggimento Norfolk

Negli anni 1915-16 si combatté la guerra tra la Turchia e l’Inghilterra, con la Germania alleata della prima. Nella battaglia svoltasi a Gallipoli (porto turco sui Dardanelli), le truppe turco-germaniche opposero molta resistenza all’offensiva inglese, sferrata per conquistare una posizione essenziale ad un punto chiamato –quota 60”. Durante tale battaglia, il 25/8/1915 fu dato per disperso il 5ç reggimento Norfolk, composto da quattrocento uomini. A guerra terminata, gli inglesi chiesero la restituzione di questo reggimento, ma i turchi dissero che tra i prigionieri fatti durante tutta la campagna, nessuno era del 5ç reggimento Norfolk. Gli Inglesi aprirono un’inchiesta e raccolsero varie testimonianze, tra cui quella del soldato del genio neozelandese F.K. Reichart, il quale disse che quel giorno il cielo era sgombro e sereno, tranne 6-8 nuvole a forma di pane, che non si muovevano nonostante il vento continuo. Egli si trovava in una postazione sopraelevata e vide una delle nuvole scendere verso il suolo: essa aveva una lunghezza di 300 metri e 70 metri di larghezza e di altezza, aveva un aspetto quasi solido e riflettente la luce del sole. Il 5ç reggimento avanzava verso il letto del torrente (per raggiungere –quota 60”) che era ricoperto da tale nuvola. I soldati del reggimento vi si immersero, ma nessuno ve ne uscì pi e, quando l’ultimo soldato scomparve nella nuvola, questa si levó in aria fino a raggiungere le altre nuvole; allora tutte le nuvole partirono lentamente verso nord (documentazione del Museo della Guerra di Londra).